Contratto di licenza d’uso della piattaforma MailUp®

 

MailUp S.p.A., con sede legale in Viale Francesco Restelli 1, 20124 Milano (MI), Codice Fiscale e Partita IVA 01279550196, in persona del suo Legale Rappresentante pro tempore (di seguito “MailUp”) e il Cliente, identificato con i dati forniti compilando l’apposita scheda anagrafica in persona del suo Legale Rappresentante pro tempore o comunque di un procuratore autorizzato alla stipula del presente Contratto in nome e per conto del soggetto che rappresenta (di seguito, il “Cliente”), (MailUp e il Cliente, congiuntamente, le “Parti” e singolarmente ciascuno la “Parte”), stipulano il presente contratto (il “Contratto”)

Premesse

  1. MailUp è una società specializzata nel settore del digital marketing e della comunicazione digitale;
  2. MailUp ha sviluppato e progettato una piattaforma digitale on-line accessibile mediante la rete Internet in modalità “Software As A Service” (la “Piattaforma MailUp®” o “Console”) che permette all’utente di gestire direttamente ed in proprio le campagne marketing e le comunicazioni on-line in generale mediante l’utilizzo di differenti canali di messaggistica (Email, Sms, Social);
  3. La Piattaforma MailUp® è uno strumento riservato ad utenti professionali e Il Cliente si impegna ad utilizzarlo esclusivamente in relazione alla propria attività professionale e comunque per esigenze connesse ad essa.

In considerazione delle premesse sopra indicate le Parti convengono e stipulano il seguente Contratto di licenza d’uso non esclusiva per la Piattaforma MailUp®.

Le premesse e gli allegati (link esterni) al Contratto, in particolare i Termini d'Uso, costituiscono parte integrante e sostanziale del Contratto stesso.

Sezione 1. Definizioni.

In relazione al presente Contratto si indicano qui di seguito i significati da attribuire a termini ed espressioni ricorrenti:

“Codice di Condotta”: è da intendersi il codice visualizzabile all’indirizzo http://help.mailup.com/display/WMC/Regole+AGCOM+per+SMS+con+mittenti+alias+testuali

“Contratto”: è da intendersi il presente documento integrato dai Termini d’uso;

“Database”: è da intendersi i contenuti dei messaggi inviati dal Cliente e le anagrafiche dei destinatari delle comunicazioni;

“Data di attivazione: è da intendersi la data comunicata da MailUp al Cliente all’atto di attivazione della console a seguito di ordine online a distanza (e-commerce), mediante connessione Internet;

“Data di scadenza”: è da intendersi la data di scadenza del Contratto intendendosi anche quella successiva alla prima a seguito di rinnovo della Console e evidenziata nell’area riservata che viene sempre visualizzata prima dell’utilizzo della Piattaforma MailUp®;

“Dati Personali”: devono intendersi i dati personali intesi come qualsiasi informazione riguardante una persona fisica identificata o identificabile del cui trattamento il Cliente è Titolare e che risultano oggetto di trattamento da parte di MailUp ai fini di dare esecuzione al Contratto. Più precisamente i dati oggetto di trattamento sono indirizzi email, numeri di telefono, indirizzi IP, Database e dati generati dall’utilizzo della Piattaforma MailUp e dalle comunicazioni trasmesse;

“Delibere AGCOM”: sono da intendersi la delibera n. 42/13/CIR e s.m.i. dell’Autorità Garante per le Comunicazioni visualizzabile all’indirizzo http://www.agcom.it/default.aspx?DocID=11527;

“Informativa Privacy”: è da intendersi l’informativa visualizzabile all’indirizzo http://www.mailup.it/informativa-privacy/mailup-spa/;

“MailUp® API”: è da intendersi le funzionalità, gli strumenti e gli applicativi di integrazione con software esterni come da documentazione visualizzabile all’indirizzo http://api.mailup.com;

“Policy Antispam”: è da intendersi la policy visualizzabile all’indirizzo http://www.mailup.it/informativa-privacy/policy-antispam/;

“Proprietà intellettuale”: è da intendersi qualsiasi diritto di proprietà intellettuale regolato, di volta in volta, dalle leggi sui brevetti, sulla protezione dei chip semiconduttori, sul diritto d'autore, sul segreto industriale, sui marchi e su ogni altro diritto di proprietà intellettuale registrato e non registrato, nonché eventuali applicazioni, rinnovi, estensioni, reintroduzioni e ripristini, attualmente in vigore o attuabili in futuro, in tutto il mondo;

“Regolamento Privacy o GDPR”: è da intendersi il Regolamento UE 2016/679 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 27 aprile 2016 relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione di tali dati;

“Tabella Crediti SMS”: è da intendersi quella visualizzabile all’indirizzo http://www.mailup.it/crediti;

“Termini d’Uso”: sono da intendersi i termini d’uso visualizzabili all’indirizzo http://www.mailup.it/termini-d-uso/;

“Trial”: è da intendersi il periodo di prova gratuita di 30 (trenta) giorni nel corso del quale il Cliente potrà verificare le funzionalità della Piattaforma MailUp® e dal quale potrà recedere in qualsiasi momento, senza alcun impegno e costo.

Inoltre, ai fini del presente Contratto, si rinvia alle definizioni contenute all’articolo 4 del Regolamento Privacy.

Sezione 2: Condizioni d’uso della piattaforma

2.1 – Licenza d’uso della Piattaforma. MailUp, nel rispetto dei termini e condizioni del presente Contratto, si impegna a fornire al Cliente una licenza limitata, non esclusiva, di utilizzo della Piattaforma MailUp®, che consente direttamente al Cliente l'invio di comunicazioni a mezzo posta elettronica o mediante altri canali di messaggistica e di usufruire di funzionalità di analisi ad esse connesse, attraverso un’applicazione SAAS (Software – AS – A – Service) resa disponibile in Internet. Il Cliente è consapevole ed accetta espressamente che la Piattaforma MailUp® è uno strumento riservato agli utenti professionali, con la conseguenza che il presente Contratto non è soggetto alla disciplina dei contratti dei consumatori. Sarà comunque a disposizione del Cliente la Trial nel corso del quale potrà verificare le funzionalità della Piattaforma MailUp® e nel corso del quale potrà recedere in qualsiasi momento, senza alcun impegno e costo. Nell'utilizzo della Piattaforma MailUp® il Cliente si impegna ad attenersi alle istruzioni d’uso definite da MailUp sulla base delle indicazioni in qualunque modo derivanti da leggi, regolamenti, disposizioni di Autorità o codici di autodisciplina vigenti nei paesi di origine e destinazione dei messaggi o in via di recepimento cui MailUp intende attenersi.  Resta inteso che il trattamento dei dati connesso all’uso della piattaforma avverrà in ogni caso nel rispetto delle norme vigenti, fermo restando che il Cliente assume il ruolo di Titolare del trattamento e MailUp, avvalendosi a tal fine della propria struttura organizzativa, assume il ruolo di responsabile del trattamento come meglio precisato al punto 2.3 che segue. In ragione della natura e del funzionamento della Piattaforma MailUp®, le Parti danno atto che, ai sensi e nei limiti di quanto previsto dal presente Contratto, sarà il Cliente a gestire direttamente ed in autonomia gli strumenti informatici messi a disposizione da MailUp e sarà lo stesso Cliente, sotto la propria esclusiva responsabilità, a predisporre i messaggi inviati tramite la Piattaforma MailUp® e a gestire, in qualità di Titolare del trattamento, i dati dei destinatari dei messaggi stessi.

2.2 – Accesso del Cliente alla piattaforma. Il Cliente avrà accesso alla Piattaforma MailUp® mediante un’area riservata denominata “Console” tramite credenziali di autorizzazione ed autenticazione attribuite al Cliente, custodite ed utilizzate da questi sotto la sua esclusiva responsabilità. L’accesso alla Console e l’uso della Piattaforma MailUp® dovrà essere conforme a quanto indicato nel presente Contratto e nei Termini d’Uso. In particolare, il Cliente si impegna a conservare con la massima riservatezza i codici alfanumerici di accesso (denominati "username" e "password") di cui sopra e risponde pertanto anche della custodia degli stessi: il Cliente sarà quindi l’unico responsabile di qualsiasi danno causato dall’eventuale utilizzo di login e password da parte di terzi non autorizzati. Il Cliente si impegna comunque a comunicare immediatamente a MailUp l’eventuale furto, smarrimento, perdita ovvero appropriazione a qualsiasi titolo, da parte di terzi non autorizzati, delle credenziali di accesso.

2.3 – Proprietà dei Dati Personali e nomina a Responsabile del trattamento. I Dati Personali sono di esclusiva proprietà del Cliente e MailUp si impegna a non farne alcun uso diverso da quello previsto per l’adempimento del Contratto. In particolare, con la sottoscrizione del presente Contratto, ai sensi dell’art. 28 del Regolamento Privacy, il Cliente, avendo ritenuto MailUp soggetto idoneo ed affidabile, nomina MailUp Responsabile per il trattamento dei Dati Personali.

MailUp accetta tale nomina contestualmente alla propria sottoscrizione, confermando la diretta ed approfondita conoscenza degli obblighi con essa assunti e garantendo di possedere capacità, esperienza e competenze, anche tecniche, per ricoprire tale ruolo.

In particolare MailUp si impegna a trattare i Dati Personali nel rispetto delle seguenti istruzioni e previsioni:

  1. non cederli o metterli a disposizione di terzi, in modo parziale o totale, temporaneo o definitivo;
  2. non farne uso ad alcun titolo, se non in forma aggregata e per fini statistici e di miglioramento della Piattaforma MailUp®;
  3. trattarli in modo adeguato, pertinente e nel rispetto del principio della minimizzazione dei dati, nonché in modo lecito, corretto e trasparente, secondo quanto previsto dalla vigente normativa in materia di trattamento dei dati personali;
  4. garantirne la riservatezza, l’integrità e la disponibilità, compreso il profilo relativo alla sicurezza così come disciplinato dall’art. 32 del Regolamento Privacy, escludendo la responsabilità in capo a MailUp del contenuto dei Database e dei Dati Personali e dell’utilizzo degli stessi da parte del Cliente;
  5. garantire un’adeguata tutela dei diritti dell’interessato, supportando il Cliente al fine di adempiere al proprio obbligo di dare seguito alle richieste degli interessati per l’esercizio dei propri diritti, anche qualora tali richieste siano ricevute da MailUp che ne dovrà dare tempestiva comunicazione scritta al Cliente;
  6. avvalersi della propria struttura organizzativa, identificando e designando le persone autorizzate ad effettuare operazioni di trattamento dei Dati Personali e dei Database del Cliente, individuandone contestualmente l’ambito autorizzativo, fornendo le dovute istruzioni sulle modalità di trattamento e provvedendo alla relativa formazione;
  7. gestire tutti gli obblighi connessi alla nomina ad amministratore ad sistema del proprio personale preposto alla gestione e della manutenzione della Piattaforma MailUp®, conformemente a quanto disposto dal provvedimento del Garante per la protezione dei dati personali del 27  novembre 2008;
  8. in forza dell’autorizzazione generale conferita dal Cliente con il presente Contratto, avvalersi di propri sub-responsabili nominati per iscritto, imponendo loro, mediante un contratto o altro atto giuridico, i medesimi obblighi in materia di protezione dei dati contenuti nel presente Contratto, prevedendo in particolare garanzie sufficienti della messa in atto di misure tecniche e organizzative adeguate per soddisfare i requisiti richiesti dal Regolamento Privacy, restando tuttavia MailUp interamente responsabile verso il Cliente dell’adempimento degli obblighi dei propri sub-responsabili;
  9. previa richiesta scritta, mettere a disposizione del Cliente l’elenco dei sub-responsabili eventualmente nominati e provvedere ad informare il Cliente stesso di eventuali modifiche riguardanti l’aggiunta o la sostituzione dei soggetti a tal scopo individuati, dando così al Cliente l’opportunità di opporsi a tali modifiche.
  10. avvalersi di strumenti informatici e/o telematici con CPU allocata nel territorio dell’Unione Europea onde evitare il trasferimento transfrontaliero dei dati personali, adottando logiche strettamente correlate alle finalità delle prestazioni che MailUp è obbligata a rendere al Cliente e nella stretta osservanza delle vigenti disposizioni in materia, anche in ordine alla sicurezza dei dati;
  11. non eseguire alcun trasferimento di Dati Personali e Database fuori dall’UE e verso Paesi che non garantiscono un livello adeguato di tutela in assenza di autorizzazione scritta del Cliente, restando inteso che qualora il Cliente autorizzasse tale trasferimento, MailUp dovrà garantire la conformità del trattamento alle clausole contrattuali standard approvate dalla Commissione Europea;
  12. garantire un livello di sicurezza adeguato al rischio, adottando misure di sicurezza tecniche e organizzative adeguate in linea con le disposizioni previste dalla Regolamento Privacy;
  13. ove necessario, cooperare con l’autorità di controllo e mettere a disposizione di questa la documentazione eventualmente richiesta in occasione di controlli e/o accessi dell’autorità medesima, provvedendo altresì ad informarne il Cliente;
  14. istituire e mantenere il registro delle attività di trattamento ai sensi dell’art. 30 del Regolamento Privacy;
  15. mettere a disposizione del Cliente il nominativo e le informazioni di contatto del proprio responsabile della protezione dei dati eventualmente designato ai sensi degli artt. 37 e ss. del Regolamento Privacy;
  16. per gli aspetti di propria competenza, fornire supporto tecnico al Cliente rispetto agli obblighi inerenti alla: (i) sicurezza del trattamento, (ii) notifica di una violazione dei dati personali all’autorità di controllo ai sensi dell’art. 33 del Regolamento Privacy, (iii) comunicazione di una violazione dei dati personali all’interessato ai sensi dell’art. 34 del Regolamento Privacy, (iv) valutazione d’impatto sulla protezione dei dati ai sensi dell’art. 35 del Regolamento Privacy, (v) consultazione preventiva ai sensi dell’art. 36 del Regolamento Privacy;
  17. in caso di violazione accidentale o illecita dei Database del Cliente, che comporti la distruzione, la perdita, la modifica, la divulgazione non autorizzata o l’accesso ai Dati Personali trasmessi, conservati o comunque trattati, procedere a:
    • informare il Cliente, senza ingiustificato ritardo, e comunque entro 48 ore dall’avvenuta conoscenza;
    • fornire al Cliente le opportune informazioni circa la natura della violazione, le categorie ed il numero approssimativo di dati e di interessati coinvolti, nonché le probabili conseguenze della violazione e le misure adottate o di cui si propone l’adozione per porre rimedio alla violazione o attenuarne gli effetti pregiudizievoli;
    • qualora non sia possibile fornire le suddette informazioni specifiche nel termine previsto, indicare al Cliente i motivi del ritardo, fornendo comunque delle informazioni iniziali riferite alla violazione riscontrata ed utili al Cliente ai fini della relativa notifica.
  18. fornire al Cliente tutte le informazioni relative alle misure tecniche, organizzative e di sicurezza adottate, effettivamente necessarie per la compliance normativa e che dovessero essere formalmente richieste per iscritto dal Cliente per l’adempimento degli obblighi di legge e per dimostrare l’adozione di misure tecniche e organizzative adeguate. MailUp contribuirà altresì alle attività ispettive e di audit che il Cliente vorrà effettuare, direttamente o per il tramite di un altro soggetto da questo incaricato - i cui relativi costi saranno sostenuti interamente dal Cliente - restando inteso che tali attività non potranno essere effettuate dal Cliente con una frequenza superiore a 2 (due) volte per ciascun anno di durata del Contratto e dovranno essere concordate con MailUp con un preavviso di almeno 15 giorni, salvaguardando comunque la normale operatività di MailUp;
  19. qualora dovesse rilevare che un’istruzione impartita dal Cliente violi le disposizioni di legge applicabili, informarne prontamente il Cliente;
  20. garantire che il trattamento cui è preposta avvenga nel rispetto degli obblighi di cui all’articolo 32 del Regolamento Privacy e dei Provvedimenti del Garante;
  21. garantire che i Dati Personali saranno custoditi e controllati, anche in relazione alle conoscenze acquisite in base al progresso tecnico, alla natura dei dati e alle specifiche caratteristiche del trattamento, in modo da ridurre al minimo i rischi di distruzione o perdita, anche accidentale, dei dati stessi, di accesso non autorizzato o di trattamento non consentito o non conforme alle finalità della raccolta, mediante l'adozione di idonee e preventive misure di sicurezza;
  22. adottare misure atte a prevenire accessi fisici non autorizzati, danni e interferenze ai Dati Personali trattati nello svolgimento del proprio incarico, nonché un’adeguata e sicura operatività delle strutture di elaborazione dei dati, attraverso l’adozione di misure di sicurezza fisica e ambientale oltre ad idonei strumenti di protezione contro i malware e contro la perdita dei dati;
  23. adottare procedure per testare, verificare e valutare regolarmente l’efficacia delle misure tecniche e organizzative al fine di garantire la sicurezza del trattamento.   

MailUp conserverà i Dati Personali in una forma che consenta l’identificazione degli interessati per una arco di tempo non superiore al quello necessario per il conseguimento delle finalità di cui al presente Contratto e comunque nel rispetto del principio di limitazione della conservazione, ferma restando l’osservanza della normativa vigente per i documenti fiscali, contabili e legali.

La designazione a responsabile di MailUp ha durata pari alla durata del presente Contratto e si intenderà revocata all’atto dello scioglimento del Contratto stesso, per qualsiasi causa ciò avvenga e i Dati Personali del Cliente, nonché le copie degli stessi eventualmente detenute da MailUp, saranno eliminati definitivamente dal sistema informativo di MailUp (inclusi gli eventuali archivi cartacei), salvi gli obblighi di legge ulteriori, secondo quanto previsto nel successivo art. 2.7 del presente Contratto.

2.4 – Consenso dei destinatari dei messaggi. Il Cliente dichiara espressamente di essere consapevole che il requisito essenziale per utilizzare la Piattaforma MailUp® per l’invio di messaggi in modalità automatizzata è la raccolta del consenso alla ricezione degli stessi da parte dei destinatari. La raccolta del consenso riguarda sia i destinatari dei messaggi a mezzo posta elettronica, sia i destinatari dei messaggi SMS. Il consenso dovrà presentare necessariamente i requisiti previsti dalla vigente normativa ed essere quindi espresso mediante un atto positivo inequivocabile con il quale l’interessato manifesta la propria intenzione libera, specifica, informata ed inequivocabile di accettare il trattamento dei propri dati personali e, qualora il trattamento abbia più finalità, il consenso dovrà essere prestato per ciascuna di queste.. Il Cliente si impegna altresì espressamente a porre in essere misure di sicurezza adeguate per garantire che la raccolta del consenso, anche qualora sia gestita per il tramite di API, sia atta ad impedire iscrizioni non autorizzate. A titolo esemplificativo si intende quale misura di sicurezza adeguata, l’inserimento di un sistema di conferma tipo captcha, volto ad accertare che l’utente non sia un computer. Laddove il Cliente non adotti misure di sicurezza idonee ed adeguate a tale scopo, MailUp potrà, a suo insindacabile giudizio, disabilitare l’API relativa al form di iscrizione sulla Console del Cliente, fino a all’esclusione del rischio di ulteriori iscrizioni non conformi. Ciò costituisce obbligazione essenziale a carico del Cliente. In caso di mancato rispetto, anche per una sola volta, di questa obbligazione essenziale, MailUp si riserva il diritto di ridurre la velocità di invio fino all'esclusione del rischio di ulteriori violazioni, ovvero di risolvere il Contratto ai sensi dell’art. 8.7 del presente Contratto.

Il Cliente dichiara di essere consapevole che MailUp vieta espressamente:

  1. l’utilizzo e/o l’acquisto e/o il noleggio di elenchi di destinatari da fornitori esterni, anche nel caso in cui il consenso sia stato raccolto da terzi, ed è altresì vietato l’invio a destinatari reperiti da elenchi pubblici, registri pubblici o pubblicati su internet;
  2. l’utilizzo di liste di destinatari raccolte tramite attività di co-registrazione e/o data-sharing (come, a titolo esemplificativo e non esaustivo, "co-registrazione passiva", "list broking", "list rental", "affiliate email marketing") e qualsiasi altro caso analogo in cui la raccolta del consenso non sia effettuata direttamente dal Cliente e/o il consenso raccolto non sia riferito ad uno specifico trattamento;
  3. l’utilizzo di funzionalità come SMTP+, SMTP Relay, Fast Email, Instant SMTP, WebService/API per spedire messaggi massivi con contenuti commerciali/marketing/promozionali forniti da terze parti ovvero DEM, EDM, direct emailing, direct email marketing;
  4. l’invio di materiale rientrante in una delle seguenti casistiche: (a) materiale osceno o a favore della pedofilia; (b) materiale offensivo o con scopi contrari alla morale; (c) materiale con scopi contrari all'ordine pubblico; (d) materiale lesivo dei diritti di terzi; (e) materiale protetto da copyright (es. libri e/o pubblicazioni o parti di essi o quant'altro); (f) materiale detenuto illegalmente (es. software pirata, copie non autorizzate, ecc.); (g) informazioni o banche dati in contrasto con l'attuale normativa del paese di ricezione e/o origine dei messaggi o comunque in contrasto con la legislazione italiana; (h) materiale che incita alla violenza o all'odio; (i) materiale che vende e promuove servizi o beni che sono illegali nel paese di ricezione e/o origine dei messaggi o comunque in contrasto con la legislazione italiana; (j) materiali che introducono virus, trojan o altri software dannosi e illegali; (k) messaggi che si riferiscono a: servizi o prodotti quali servizi di escort ed incontri; pornografia o altri contenuti sessualmente espliciti; prodotti farmaceutici, lavoro da casa, opportunità di guadagno online e lead generation; trading on line, consigli di day trading, o contenuti relativi al mercato azionario; servizi o prodotti di gioco d'azzardo; marketing multi livello; marketing di affiliazione; opportunità di risanamento del credito ed estinzione del debito; mutui e prestiti; integratori alimentari, vegetali e vitaminici; oggetti o riferimenti a giochi erotici per adulti; (l) materiale ritenuto “dubbio” a insindacabile giudizio di MailUp. 

In tutti questi casi MailUp si riserva il diritto di ridurre la velocità di invio fino all'esclusione del rischio di ulteriori violazioni, ovvero di bloccare immediatamente e anche definitivamente l’accesso e l’utilizzo della Piattaforma MailUp® e dichiarare la risoluzione di diritto del Contratto per inadempimento ai sensi dell’art. 8.7 del presente Contratto. 

Inoltre il Cliente si impegna espressamente ad utilizzare la Piattaforma MailUp® nel rispetto della vigente normativa con particolare riferimento al Provvedimento relativo alle Linee guida in materia di attività promozionale e contrasto allo spam - 4 luglio 2013 (Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 174 del 26 luglio 2013 - Registro dei provvedimenti  n. 330 del 4 luglio 2013) e al Provvedimento relativo al consenso al trattamento dei dati personali per finalità di "marketing diretto" attraverso strumenti tradizionali e automatizzati di contatto - 15 maggio 2013 (Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 174 del 26 luglio 2013 - Registro dei provvedimenti n. 242 del 15 maggio 2013) entrambi emanati dal Garante per la protezione dei dati personali. Il Cliente si impegna ad osservare quanto previsto in tema di divieto di invio di comunicazioni non richieste e non desiderate dai destinatari (altrimenti detto invio di "spam" e fare "spamming") al punto “VI Spam e limitazioni” dei Termini d’Uso ed alla Policy Antispam.

Nel caso in cui il Cliente utilizzi la Piattaforma MailUp® per scopi illeciti e/o per l'invio di pubblicità non richiesta o non autorizzata, provocando per MailUp conseguenti disservizi come la registrazione di uno o più IP di invio o del dominio di secondo livello legato al servizio in uso in una Relay Block List o Blacklist internazionale (ivi compresi, a titolo esemplificativo e non esaustivo, URIBL, SURBL, SORBS, SPAMCOP, SPAMHAUS, e altri), oppure un blacklisting o relay block listing presso un Internet Service Provider (ivi compresi, a titolo esemplificativo e non esaustivo, Google, Microsoft, Yahoo!, AOL, Godaddy, Register, Aruba, Fastweb, Alice e altri), il Cliente sarà da ritenersi unico e esclusivo responsabile delle violazioni poste in essere, manlevando da qualsivoglia tipo di responsabilità in merito MailUp, che si riserva il diritto di agire nelle sedi opportune per il risarcimento dei danni, nei confronti propri o di terzi, scaturenti da tali comportamenti.

MailUp, in qualsiasi momento, anche preventivamente e fin dalla Trial, avrà facoltà di sospendere gli invii mediante la Piattaforma MailUp® e richiedere al Cliente di fornire la documentazione comprovante l’esistenza e l’idoneità del consenso dei destinatari, nei termini sopra richiamati, alla ricezione delle comunicazioni inviate per mezzo della Piattaforma MailUp®. Il Cliente avrà 10 (dieci) giorni di calendario, a far data dalla ricezione della comunicazione inviata dal servizio di prevenzione abusi, per fornire quanto sopra richiesto. Nel caso in cui il Cliente si rifiuti di fornire la documentazione richiesta nei termini sopra richiamati, o la stessa sia assente, non idonea o incompleta, per qualsiasi causa o motivo, MailUp si riserva il diritto insindacabile di ridurre la velocità di invio fino all'esclusione del rischio di ulteriori violazioni, ovvero di bloccare definitivamente l’accesso in Console e dichiarare la risoluzione di diritto del Contratto per inadempimento ai sensi dell’art. 8.7 del presente Contratto. In tal caso MailUp non sarà in alcun modo responsabile, né sarà tenuta a corrispondere alcun indennizzo e/o risarcimento per il servizio non usufruito; MailUp avrà in questo caso facoltà di addebitare al Cliente la somma di € 1.000,00 (mille/00 euro) a titolo di penale, fatto salvo il diritto al risarcimento di eventuali maggiori danni di qualsiasi natura direttamente o indirettamente determinati per effetto dell’utilizzo di indirizzi privi dei requisiti previsti dalla vigente normativa e dal presente Contratto.

Il Cliente si impegna a prevedere in ogni messaggio inviato mediante la Piattaforma MailUp® un link funzionante che consenta al destinatario di disporre di tutte le informazioni necessarie al fine di liberamente disiscriversi ed essere quindi rimosso dall’invio di successive email. Il predetto link di cancellazione deve essere evidente, ben riconoscibile e leggibile. La cancellazione dev'essere automatica, avvenire in un massimo di due click e non richiedere l'inserimento di una password o l'invio di un'email. Le eventuali richieste di disiscrizione dovranno essere processate dal Cliente entro 3 (tre) giorni dalla richiesta. MailUp si riserva di verificare l’effettivo rispetto di questo termine entro il quale Il Cliente dovrà provvedere a cancellare il richiedente dagli elenchi di destinatari caricati nel database della Piattaforma MailUp®.

Il Cliente dichiara altresì di essere consapevole e di accettare che la raccolta del consenso dei destinatari dei messaggi è un onere esclusivamente a suo carico. Nel raccogliere tale consenso il Cliente dovrà informare i destinatari che per l’invio delle comunicazioni potrà avvalersi di supporti forniti da soggetti terzi, come la Piattaforma MailUp®. Inoltre è onere esclusivo del Cliente informare i destinatari, prima di utilizzare la Piattaforma MailUp®, che – relativamente alle comunicazioni email – possono essere utilizzati dei sistemi di tracciamento statistico che consentono di rilevare l'apertura di un messaggio ed i click effettuati sui link (collegamenti ipertestuali contenuti nell'email), identificandone in particolare quantità e data secondo le specifiche tecniche desumibili da quanto riportato  nell’Informativa Privacy.

MailUp conseguentemente è liberata e sarà integralmente manlevata e tenuta indenne dal Cliente da ogni responsabilità derivante dalle modalità adottate dal Cliente per l’inserimento dei dati nei database messi a sua disposizione per l’utilizzo della Piattaforma MailUp®, nonché dalle modalità di acquisizione del consenso per l’utilizzo di tali strumenti. Al fine di garantire un’elevata qualità dell’invio dei messaggi e di offrire al Cliente ogni strumento utile a prevenire invii di messaggi non desiderati, MailUp escluderà automaticamente dalle liste di destinatari inseriti nella Piattaforma MailUp® indirizzi email non esistenti e/o errati, destinatari che hanno espresso la propria volontà di non ricevere comunicazioni dal Cliente e altri destinatari verso i quali eventuali azioni di contatto a fini commerciali non risultino conformi ai criteri di prevenzione SPAM e siano potenzialmente lesive della propria immagine commerciale, anche tenendo conto delle best practice riconosciute dagli operatori del settore.

Il Cliente dichiara di essere consapevole che tutta la corrispondenza tra il Cliente e MailUp, compresi i suoi collaboratori, può essere registrata e archiviata. MailUp si riserva il diritto di pubblicare o inoltrare a terzi (come ad esempio ISP o DNSBL) qualunque comunicazione o corrispondenza tra il Cliente e il servizio di Abuse Desk, identificabile con l'email abuse@mailup.com o abuse@pec.mailup.it, nonché di comunicare ai destinatari del Cliente, che dovessero farne richiesta a seguito di segnalazione pervenuta al servizio Abuse Desk, i dati identificativi del Cliente stesso. Il Cliente rilascia al riguardo, con la sottoscrizione del presente Contratto, ampia liberatoria in favore di MailUp.

2.5 – Informazioni sul mittente. Il Cliente si impegna ad inserire, nel testo di ogni email inviata, in modo chiaramente visibile una sezione “informazioni sul mittente” (“about us”). Tale sezione dovrà contenere le seguenti informazioni:

  1. denominazione (cognome e nome) e indirizzo di residenza del mittente se persona fisica, in caso di società, enti o associazioni in aggiunta alla denominazione (es. ragione sociale) e indirizzo della sede legale, anche la forma giuridica, l’indicazione del registro di iscrizione, registro imprese o altro albo commerciale/associativo di categoria equivalente con il relativo numero di iscrizione/registrazione;
  2. informazioni di contatto, costituite almeno da un numero telefonico valido o da un modulo di contatto in forma elettronica, oltre ad un indirizzo email, e
  3. se disponibile dovrà essere fornito il numero di identificazione ai fini dell’imposta sul valore aggiunto, numero di Partita IVA ai fini UE/VAT identification number, o altro numero di identificazione ai fini fiscali equivalente.   

Il Cliente dichiara di essere consapevole che MailUp vieta espressamente l’utilizzo di indirizzi e account email temporanei, o “usa e getta”, o di altri sistemi di anonimizzazione che non consentono l’identificazione del mittente, impegnandosi pertanto ad utilizzare esclusivamente account email che ne consentano chiaramente l’identificazione. Il Cliente è inoltre consapevole che in caso di violazione del presente divieto, MailUp si riserva il diritto insindacabile di sospendere il servizio e risolvere di diritto il Contratto ai sensi dell’art. 8.7.

2.6 – Funzioni aggiuntive e interoperabilità. La Piattaforma MailUp® mette a disposizione del Cliente funzionalità, strumenti e applicativi di integrazione con software esterni (“API” o “funzioni di interoperabilità”) come stabilito nella documentazione “MailUp® API”. Tramite le API il Cliente ha la possibilità di creare integrazioni personalizzate tra la Piattaforma MailUp® e applicativi di terze parti al fine di rendere più agevoli eventuali automatismi di aggiornamento dati. Il Cliente è l’unico responsabile dell’utilizzo delle funzioni di interoperabilità e si impegna ad utilizzarle con adeguati strumenti e nel rispetto dei contenuti del presente Contratto. L’utilizzo mediante la Piattaforma MailUp® di funzionalità rese disponibili da terzi potrà essere subordinato all’accettazione delle condizioni contrattuali di tali terze parti.

2.7 – Modalità di cancellazione dei dati del Cliente. Trascorsi 10 (dieci) giorni dalla Data di scadenza o di scioglimento del Contratto per qualsiasi causa, MailUp avrà la facoltà di cancellare i dati archiviati per conto del Cliente nella Piattaforma MailUp®, compresi eventuali crediti residui come da specifica all’articolo 7.1. Tali dati saranno consultabili e scaricabili liberamente da parte del Cliente entro il termine sopra indicato utilizzando le normali funzionalità della Piattaforma MailUp®. In caso di sospensione dell’accesso in Console per irregolarità amministrative (vedi art. 4.2) il Cliente potrà accedere esclusivamente dopo aver rimosso la causa che ha determinato il blocco. Ferma restando tale facoltà di cancellazione, tempistiche di conservazione più lunghe possono essere dettate anche da esigenze diverse da quelle indicate all’interno di questo Contratto, in particolare in caso di indagini da parte della Polizia Giudiziaria o Enti preposti ad eventuali controlli.

2.8 – Assistenza clienti. In via meramente accessoria e strumentale alla fruizione della Piattaforma MailUp®, MailUp si impegna a fornire al Cliente l’assistenza tecnica per segnalazioni legate al corretto funzionamento della Piattaforma MailUp® in conformità a quanto previsto nella sezione 5 Garanzia del livello minimo di funzionalità.

Sezione 3. Proprietà e Marchi; Terzi licenziatari.

3.1 – Proprietà della Piattaforma MailUp®. MailUp è l’unico proprietario esclusivo di tutti i diritti e gli interessi per la Piattaforma MailUp®, e di qualsiasi Proprietà intellettuale ad essa collegata, compresi gli sviluppi che ne derivano. MailUp® è un marchio registrato. Il sito web, la Piattaforma MailUp® e le informazioni ivi contenute, con la sola eccezione di quanto menzionato all’articolo 2.3, sono di proprietà di MailUp. Ne è vietata la copia non autorizzata e la diffusione in violazione ai diritti di Proprietà Intellettuale.

3.2 – Dicitura e logo “Powered by MailUp®”. Il Cliente riconosce e accetta il fatto che, a seconda del diverso abbonamento acquistato dal Cliente, MailUp potrà inserire in ogni messaggio inviato dal Cliente una dicitura e/o un logo riguardante la Piattaforma MailUp®, contenente un link ad uno dei siti MailUp®.

3.3 – Uso in sub licenza. Qualora il Cliente conceda in sub licenza l’accesso e l’utilizzo della Piattaforma MailUp® a propri clienti, il Cliente sarà ritenuto l’unico responsabile dell’osservanza delle previsioni e degli obblighi del presente Contratto, non sussistendo, per tali clienti finali, alcun rapporto diretto con MailUp. I Termini d’uso della Piattaforma MailUp® dovranno essere comunque accettati per presa visione dagli utilizzatori.

La nomina di MailUp a Responsabile esterno al trattamento dei dati, di cui all'art. 2.3, da parte del Cliente si estende anche ai trattamenti che verranno effettuati in relazione agli accordi contrattuali in essere con i propri clienti sub licenziatari, rispetto ai quali è onere dei clienti sub licenziatari stessi provvedere a nominare i rivenditori quali responsabili esterni al trattamento dei dati ovvero ad individuare idonee modalità organizzative volte a garantire la sicurezza dei dati trattati. Il Cliente si impegna in ogni caso a manlevare e tenere indenne MailUp da qualsiasi pregiudizio che la stessa dovesse subire a causa di comportamenti, inadempimenti o violazioni dei sub licenziatari, rientrando le console attivate dal pannello rivenditori nelle previsioni del presente Contratto.

Sezione 4. Termini economici e durata contrattuale.

4.1 – Inizio, durata e disdetta del Contratto. Il Contratto è a tempo determinato in ragione della durata minima e del relativo canone d'utilizzo prescelti dal Cliente (a titolo esemplificativo e non esaustivo 12, 24, 36 mesi). La durata decorre dalla Data di attivazione o rinnovo della Console. Alla Data di scadenza il Contratto si intende automaticamente rinnovato per una pari durata (es. 12, 24, 36 mesi ecc.) in mancanza di disdetta che le Parti potranno esercitare fino alla Data di scadenza del Contratto tramite Lettera Raccomandata A.R., messaggio fax o messaggio di Posta Elettronica Certificata (PEC all’indirizzo contratti@pec.mailup.it - valida solo se anche il mittente utilizza una casella certificata), o utilizzando l’apposita funzionalità messa a disposizione nell’area riservata. In caso di disdetta presentata oltre il sopra citato termine essenziale, la stessa non avrà effetto e il Cliente dovrà corrispondere per intero il corrispettivo per il periodo successivo, anche in caso di mancato uso, in considerazione della messa a disposizione della Piattaforma MailUp®. Resta inteso che, qualora il Cliente intenda inviare disdetta prima della conclusione del periodo prescelto sarà comunque tenuto al pagamento del canone d'utilizzo per l’intero periodo. Nel corso della Trial il Cliente può esercitare il recesso dal Contratto della Piattaforma MailUp® liberamente, senza alcun costo e in qualsiasi momento. MailUp si riserva il diritto di non dar corso all’invio programmato, da parte del Cliente, di comunicazioni e/o campagne marketing per mezzo della Piattaforma MailUp®, tramite newsletter o altri canali di messaggistica, nel caso in cui il medesimo invio, pur iniziando durante il periodo di validità del Contratto, si protragga oltre la scadenza dello stesso.

La disdetta dei canoni relativi ad opzioni (come ad esempio “amministratore aggiuntivo”) dovrà essere esercitata secondo le stesse modalità sopra indicate (Raccomandata A.R. o messaggio di Posta Elettronica Certificata o tramite apposita funzionalità disponibile nell’area riservata) sempre entro la scadenza degli stessi.

Eventuali servizi accessori acquistati dal Cliente (come ad esempio “formazione”) avranno una durata pari a 12 (dodici) mesi decorrenti dall’emissione della relativa Conferma d’Ordine o al minor periodo che residua alla Data di scadenza del Contratto ove questo non venisse rinnovato. Qualora il Cliente non usufruisca di tali servizi accessori entro il termine sopra indicato, sarà comunque tenuto al pagamento dell’intero corrispettivo e non avrà diritto alla restituzione di alcun importo.

In caso di acquisto del servizio accessorio “formazione”, il Cliente dichiara di essere consapevole e di accettare espressamente che l’eventuale propria impossibilità a partecipare agli incontri nelle date ed agli orari previamente concordati con MailUp dovrà essere notificata a MailUp con un preavviso di almeno 24 ore. Per ciascuna inosservanza da parte del Cliente del suddetto preavviso, MailUp avrà titolo di scalare 30 minuti dal servizio formazione acquistato da Cliente, restando ben inteso che il Cliente sarà comunque tenuto al pagamento dell’intero corrispettivo pattuito.

4.2 – Corrispettivo, fatturazione e pagamenti. Per la messa a disposizione e per l'utilizzo della Piattaforma MailUp®, nonché per la messa a disposizione e l’effettuazione delle prestazioni accessorie e strumentali previste dal presente Contratto e per la fruizione delle eventuali ulteriori opzioni offerte dalla Piattaforma MailUp®, il Cliente si obbliga a versare un canone periodico e/o un corrispettivo una-tantum nei tempi e nei modi indicati nell'ordine "Online" se l'acquisto è perfezionato a distanza tramite sito E-commerce, salvo per l’utilizzo dell’eventuale periodo Trial. E’ fatto salvo quanto previsto dagli artt. 7.1 e 7.2 che seguono. Il pagamento potrà essere effettuato a mezzo bonifico bancario, PayPal o carta di credito, salvo buon fine. Nel caso in cui il Cliente non provveda al pagamento del canone come sopra convenuto MailUp potrà, a suo insindacabile giudizio e in qualsiasi momento, disabilitare la funzione di invio, previa comunicazione in Console, di tutte le console intestate al Cliente. Trascorsi 10 (dieci) giorni di calendario senza che il Cliente abbia provveduto al saldo dell’importo pattuito, MailUp sarà autorizzata a bloccare l’accesso del Cliente in Console e/o dichiarare la risoluzione di diritto del contratto ai sensi dell’art. 8.7 del presente Contratto e successivamente ad eliminare tutti i dati presenti, fatto salvo il diritto di MailUp di esigere in ogni caso il pagamento dell’intero canone ai sensi del Contratto. Il pagamento di tutte le somme dovute a MailUp in base al presente Contratto non potrà essere ritardato o sospeso per nessuna ragione, neanche in presenza di contestazioni pendenti, restando inteso – anche in deroga all’art. 1460 del codice civile – che il Cliente potrà far valere i propri eventuali diritti unicamente attraverso un separato procedimento e solo dopo l’integrale adempimento del proprio obbligo di pagamento del canone. Nel caso di pagamento a mezzo carta di credito o PayPal verrà attivata la modalità di pagamento ricorrente, che prevede, alla data del rinnovo, l’addebito automatico preautorizzato dell’importo corrispondente alla fruizione della Piattaforma MailUp® e alle opzioni già attivate per un periodo di pari durata, salvo disdetta da esercitarsi da parte del Cliente con comunicazione espressa nel rispetto delle modalità e tempistiche di cui al punto 4.1. Se al rinnovo automatico del Contratto l’addebito preautorizzato non dovesse andare a buon fine per qualsiasi motivo (a titolo esemplificativo e non esaustivo: carta di credito scaduta o insussistenza dei fondi necessari) ciò determinerà il blocco immediato delle funzionalità di invio e la contestuale notifica del mancato pagamento in Console e ai Contatti Amministrativi del Cliente selezionati per la ricezione delle informazioni amministrative. Trascorsi ulteriori 10 (dieci) giorni di calendario senza che il Cliente abbia provveduto al pagamento, MailUp potrà bloccare l’accesso in Console e/o dichiarare la risoluzione di diritto del contratto ai sensi dell’art. 8.7 del Contratto e procedere alla successiva cancellazione dei dati del Cliente, fatto salvo il diritto di MailUp all’incasso e/o al trattenimento in via definitiva dei canoni per l’intero periodo contrattuale. Le Parti stabiliscono che in caso di ritardo nel pagamento del suddetto canone gli interessi moratori saranno dovuti ai sensi del Decreto legislativo 9 ottobre 2002 n.231 e successive modifiche. Il canone periodico della Piattaforma MailUp®, delle relative opzioni, delle prestazioni accessorie e di assistenza potrà essere soggetto a variazione annuale a valere dal successivo rinnovo. In caso di aumento, MailUp informerà il Cliente, con preavviso di almeno 60 (sessanta) giorni prima della scadenza prescelta, tramite comunicazione in Console oppure a mezzo posta elettronica all’indirizzo email del Cliente identificato nella sezione anagrafica della Console Contatti Amministrativi per la ricezione delle informazioni amministrative, compilato a cura del Cliente. Le nuove tariffe saranno applicate dalla data di rinnovo del Contratto e saranno mantenute inalterate almeno per il successivo periodo contrattuale. Il Cliente, nel caso in cui non intenda accettare le nuove tariffe, dovrà, ai sensi dell’articolo 4.1, esercitare la disdetta nei termini e modalità previste; la mancata disdetta nei termini di cui al presente Contratto, da intendersi di decadenza, sarà considerata come accettazione incondizionata da parte del Cliente delle nuove tariffe, che dunque saranno legittimamente applicate dalla data del rinnovo. Per ogni attività richiesta dal Cliente a MailUp in deroga alle disposizione del presente Contratto ed a cui MailUp, a suo insidacabile giudizio, acconsenta, il Cliente si obbliga a corrispondere a MailUp un importo pari ad € 100,00 (cento/00 euro) a copertura dei costi amministrativi.   

4.3 – Spazio Console. L'utilizzo dello spazio Console da parte del Cliente è strettamente limitato ai soli fini connessi all’invio di newsletter mediante la Piattaforma MailUp® e all’utilizzo della stessa per l’invio di comunicazioni in altra forma (sms e Social) ai sensi del presente Contratto, pertanto lo spazio Console è disponibile esclusivamente per il caricamento di file correlati a tale funzione. Il Cliente accetta espressamente tale principio e si impegna pertanto a non utilizzarlo per scopi o con modalità differenti. Le immagini e/o i documenti caricati saranno richiamabili solamente dai messaggi inviati o dalla versione web di tali messaggi. Lo spazio a disposizione è gratuito e illimitato. La dimensione complessiva dei file (immagini, documenti, ecc.) allegati all'interno della comunicazione inviata per mezzo della Piattaforma MailUp® non potrà in ogni caso essere superiore a 7 MB (sette megabyte).MailUp si riserva la facoltà di verificare, in qualsiasi momento e anche senza preavviso, la conformità dei file salvati nello spazio Console rispetto a quanto stabilito nel presente articolo. Nel caso detti file risultassero non connessi all’invio di comunicazioni mediante la Piattaforma MailUp®, fossero di dimensioni superiori rispetto al limite massimo consentito o comunque rientrassero in una delle casistiche elencate all’art 2.4, punto iv, lettera da (a) a (l), MailUp potrà procedere alla cancellazione degli stessi senza nessun obbligo di notifica al Cliente. Il traffico generato da un file caricato in Console e collegato all’interno di un messaggio non potrà in ogni caso essere superiore al seguente limite: numero di destinatari del messaggio moltiplicato per il peso del file moltiplicato per dieci (esempio: messaggio inviato a 1.000 destinatari contenente un link ad un file di 0,5MB, il file collegato potrà generare un traffico massimo di 0,5 * 1.000 * 10, cioè 5.000 MB). Oltre tale limite MailUp, a suo insindacabile giudizio, potrà rallentare o limitare l’accesso al file, ovvero eliminare il file dalla Console senza nessun obbligo di notifica al Cliente.

Sezione 5. Garanzia del livello minimo di funzionalità

5.1 – Disponibilità della Piattaforma MailUp®. Con il presente Contratto MailUp si obbliga a rendere disponibile la Piattaforma MailUp® con un tasso di disponibilità up-time del 99%, per 24 ore giornaliere e per 365 giorni all’anno. Le Parti si danno atto che in ogni caso non potrà essere imputata a MailUp la mancata disponibilità della Piattaforma MailUp® dovuta a fatti e circostanze riconducibili al Cliente o a soggetti del cui comportamento il Cliente sia tenuto a rispondere, quali, a titolo esemplificativo e non esaustivo, la disponibilità di idonea rete Internet presso il Cliente, problemi hardware, software, di network interni alla struttura organizzativa del Cliente. Dalla definizione del livello minimo di funzionalità garantito vanno escluse le attività di manutenzione ordinaria comunicate al Cliente con preavviso di almeno 2 (due) giorni di calendario e di manutenzione straordinaria comunicate al Cliente con preavviso che potrà essere anche inferiore alle 4 (quattro) ore. Durante i giorni festivi e dalle 0.00 alle 6.00 dei giorni lavorativi, potranno essere necessari occasionali interruzioni del servizio a causa delle operazioni di manutenzione del programma che non entreranno nella determinazione del livello minimo di funzionalità garantito, e rispetto alle quali dunque è esclusa ogni responsabilità in capo a MailUp.

5.2 –Assistenza clienti. In via strumentale ed accessoria per assicurare il corretto utilizzo e la piena funzionalità della Piattaforma MailUp®, MailUp si impegna a fornire assistenza tecnica per segnalazioni su problemi legati al corretto funzionamento della Piattaforma MailUp® dal Lunedì al Venerdì in orario d'ufficio (09.00-18.00), esclusi festivi, secondo una delle modalità di seguito riportate e selezionate dal Cliente:

[a] EMAIL - Assistenza tecnica via Email o tramite la compilazione del modulo di aiuto disponibile in console, sulle tematiche relative al funzionamento della Piattaforma MailUp® con presa in carico del problema entro 8 ore lavorative e intervento, con richiesta di conferma da parte del Cliente, effettuato entro 24 ore lavorative (le 24 ore lavorative sono da intendersi a  partire dal momento in cui il supporto tecnico fornisce la prima risposta di presa in carico della richiesta). L’assistenza non comprende consulenze sulla composizione dei messaggi, sul codice Html, sull'impostazione e sul livello qualitativo della comunicazione, sulle problematiche di deliverability (recapitabilità dei messaggi). I tempi di risposta sono garantiti dal momento in cui siano state fornite al supporto tecnico tutte le informazioni idonee per l’esatta identificazione del problema.

[b] EMAIL + TELEFONO – Assistenza via Email e via telefono  (attivazione tramite modulo form dedicato nell’Area Riservata di MailUp.it) sulle tematiche relative al funzionamento della piattaforma MailUp®. L’assistenza non comprende consulenze sulla composizione dei messaggi, sul codice Html, sull’impostazione e sul livello qualitativo della comunicazione. Non è inclusa l’assistenza su tematiche inerenti la deliverability (recapitabilità dei messaggi). Presa in carico della richiesta da parte del supporto entro 4 ore lavorative. Intervento, con richiesta di feedback da parte del Cliente, entro 16 ore lavorative a partire dalla presa in carico del problema (le 16 ore lavorative sono da intendersi a partire dal momento in cui il supporto tecnico fornisce la prima risposta di presa in carico della richiesta). I tempi di risposta sono garantiti dal momento in cui siano state fornite tutte le informazioni utili all'identificazione della richiesta nella sua completezza. L’assistenza telefonica, di cui alla presente opzione, viene erogata a seguito dell’apertura della relativa richiesta (Ticket) in modalità telefonica o a mezzo email, nel rispetto delle modalità e tempistiche sopra specificate; in caso di primo contatto a mezzo telefonico l’operatore provvederà alla raccolta delle informazioni comunicate dal Cliente e all’attivazione del Ticket di assistenza.

[d] SUPPORTO PREMIUM/ASSISTENZA PRIORITARIA - Assistenza via Email e via telefono (attivazione tramite modulo form dedicato nell'area riservata) sulle tematiche relative al funzionamento della Piattaforma MailUp®. L’assistenza non comprende consulenze sulla composizione dei messaggi, sul codice Html, sull'impostazione e sul livello qualitativo della comunicazione. Non è inclusa l'assistenza su tematiche inerenti la deliverability (recapitabilità dei messaggi). L’opzione Supporto Premium/Assistenza Prioritaria comprende:

La presa in carico della richiesta da parte del supporto avverrà entro 4 ore lavorative. L’intervento, con richiesta di feedback da parte del Cliente, avrà luogo entro 16 ore lavorative a partire dalla presa in carico del problema (le 16 ore lavorative sono da intendersi a partire dal momento in cui il supporto tecnico fornisce la prima risposta di presa in carico della richiesta). I tempi di risposta sono garantiti dal momento in cui siano state fornite tutte le informazioni utili all'identificazione della richiesta nella sua completezza. L’assistenza di cui alla presente opzione, viene erogata a seguito dell’apertura della relativa richiesta (Ticket) in modalità telefonica o a mezzo email o tramite la compilazione del modulo di aiuto disponibile in console, nel rispetto delle modalità e tempistiche sopra specificate; in caso di primo contatto a mezzo telefonico l’operatore provvederà alla raccolta delle informazioni comunicate dal Cliente e all’attivazione del Ticket di assistenza.

5.3 – Elenco contatti autorizzati a richiedere l’assistenza. L’assistenza tecnica a mezzo posta elettronica via Email, di cui al precedente punto 5.2, verrà erogata da MailUp esclusivamente nei confronti dei contatti (indirizzi Email) preventivamente inseriti dal Cliente nella lista dei Contatti Amministrativi selezionati per la ricezione delle informazioni Tecniche nell’apposita sezione della Piattaforma MailUp®. Sarà onere esclusivo del Cliente mantenere costantemente aggiornato tale elenco. MailUp non sarà in nessun caso ritenuta responsabile per assistenza tecnica erogata a seguito di mancato/ritardato aggiornamento o errata o negligente compilazione da parte del Cliente della lista dei Contatti Amministrativi abilitati alla richiesta di interventi di assistenza.

Sezione 6. Dichiarazioni, garanzie, responsabilità e limitazioni.

6.1 – Garanzie.

Garanzie del Cliente. Il Cliente dichiara e garantisce: (i) che tutte le informazioni fornite dal Cliente a MailUp sono complete, corrette ed aggiornate, inclusi i dati inseriti nell'apposito menu "Gestione", ed in particolare nella sezione Contatti Amministrativi, disponibile all'interno della Piattaforma MailUp®; (ii) di essere legittimato ad autorizzare, e di autorizzare MailUp ad esercitare tutti i diritti necessari per dare compiuta esecuzione al presente Contratto. Nulla nel presente articolo vale a limitare o ad escludere la responsabilità di alcuna delle Parti per dolo o colpa grave.

Garanzie di MailUp. MailUp dichiara e garantisce che: (i) ha effettuato tutte le azioni societarie opportune ed ha pieno potere e autorità e tutti i diritti necessari per sottoscrivere ed eseguire i termini del presente Contratto e concedere i diritti di licenza in esso enunciati, e che la stipula e l’esecuzione del presente Contratto e la concessione al Cliente dei diritti enunciati non violano né sono in conflitto con diritti di terzi; (ii) la Piattaforma MailUp® e la relativa documentazione sono originali di MailUp e che né la Piattaforma MailUp®, né la documentazione infrangono, o altrimenti violano diritti d'autore, brevetti, marchi, segreti commerciali, o altri diritti di Proprietà intellettuale detenuti da terzi.

6.2 – Responsabilità delle informazioni pubblicate. In considerazione della natura e delle caratteristiche della Piattaforma MailUp® e del suo funzionamento, il Cliente, anche in qualità di responsabile per il fatto del proprio dipendente, commesso o ausiliario ai sensi degli artt. 1228 e/o 2049 c.c., si impegna a tenere integralmente indenne e manlevare MailUp nel caso in cui quest’ultima sia richiesta o tenuta, direttamente o in solido, sia stragiudizialmente sia giudizialmente, a pagare importi, in via esemplificativa e non esaustiva, a titolo di risarcimento danno, indennizzo, sanzioni (penali, amministrative, fiscali o di altra natura) in relazione al contenuto delle comunicazioni e alle informazioni transitate o comunque trasmesse tramite la Piattaforma MailUp®, alla legittimità delle stesse, nonché al comportamento tenuto dal Cliente, da personale, dipendenti, collaboratori di quest’ultimo, da clienti finali, o comunque da qualunque soggetto del cui operato il Cliente sia tenuto a rispondere per previsione di legge o di contratto. La responsabilità civile e penale in relazione alle informazioni pubblicate tramite il servizio offerto da MailUp resta ad esclusivo carico del Cliente.

6.3 – Responsabilità per inadempimenti del Cliente. Il Cliente si obbliga a tenere integralmente indenne e manlevata MailUp da tutti i danni, perdite, responsabilità, costi, oneri e spese, ivi comprese le eventuali spese legali, che dovessero essere subite o sostenute da MailUp o di cui la stessa fosse oggetto di richiesta di pagamento, e che non sarebbero state così subite o sostenute o richieste qualora (i) il Cliente avesse adempiuto agli obblighi assunti con la sottoscrizione del presente Contratto e (ii) le rappresentazioni e garanzie prestate dal Cliente con la sottoscrizione del presente Contratto fossero state veritiere, corrette, complete e non fuorvianti. Il Cliente si obbliga inoltre a tenere integralmente indenne e manlevata MailUp da tutti i danni, perdite, responsabilità, costi, oneri e spese, ivi comprese le eventuali spese legali che dovessero essere subite o sostenute da MailUp o di cui la stessa fosse oggetto di richiesta di pagamento, comunque connesse all’invio di informazioni contenute all’interno dei messaggi del Cliente, anche in ipotesi di risarcimento danni pretesi da terzi a qualunque titolo.

6.4 – Responsabilità di utilizzo della piattaforma. Il Cliente prende atto e riconosce che l’utilizzo della Piattaforma MailUp® avverrà, nel rispetto del presente Contratto, in piena autonomia e che, di conseguenza, il Cliente ne sarà esclusivamente e direttamente responsabile.  Il Cliente si impegna a comunicare e far sottoscrivere ai propri dipendenti, e a tutti coloro che avranno comunque accesso alla Piattaforma MailUp® in forza del rapporto esistente con il Cliente, l’impegno ad osservare gli obblighi nascenti dal presente Contratto, accertandosi in ogni caso che essi ne siano a conoscenza ed impegnandosi a fare tutto quanto possibile affinché detti obblighi vengano puntualmente osservati. MailUp e i propri dipendenti e/o collaboratori non assumono alcuna responsabilità in relazione all’utilizzo della Piattaforma MailUp® da parte del Cliente e a tal fine il Cliente si obbliga irrevocabilmente, dispensando espressamente i terzi beneficiari dall’onere di dichiarare di volerne profittare, a tenere integralmente indenne e manlevata MailUp e i suoi dipendenti e collaboratori da qualsivoglia danno o pregiudizio, sia a titolo contrattuale che extracontrattuale, che dovesse derivare, direttamente o indirettamente, dalle modalità di uso della Piattaforma MailUp® e di esecuzione del presente Contratto da parte del Cliente. Tali disposizioni permangono valide ed efficaci anche dopo la cessazione degli effetti del presente Contratto, per qualsiasi causa intervenuta, ivi inclusi scadenza dei termini, risoluzione o recesso dello stesso.

6.5 – Inadempimenti per causa di eventi esterni. MailUp non sarà ritenuta in alcun modo responsabile del malfunzionamento della Piattaforma MailUp® o dell’impossibilità o difficoltà di svolgere le prestazioni accessorie derivanti da responsabilità dei gestori delle linee telefoniche, elettriche e di reti mondiali e nazionali, a titolo esemplificativo, ma non esaustivo, a seguito di guasti, sovraccarichi, interruzioni, ecc.

6.6 – Cause di forza maggiore. MailUp non potrà essere ritenuta in alcun modo responsabile per inesecuzioni del presente Contratto che derivino da cause al di fuori della propria sfera di ragionevole controllo o da cause di forza maggiore o caso fortuito, quali, a titolo esemplificativo e non esaustivo, tumulti popolari, atti di terrorismo e di guerra, scioperi, sommosse, trombe d’aria, uragani, alluvioni, incendi, frane e smottamenti.

6.7 – Interruzioni per eventi eccezionali. MailUp si impegna a mantenere l'efficienza e la funzionalità della Piattaforma MailUp®; qualora fosse costretta ad interromperne l’uso per eventi eccezionali o per manutenzione, conterrà nel minor tempo possibile tali interruzioni o sospensioni, fornendo tempestivi aggiornamenti in Console al Cliente. MailUp definirà le appropriate procedure di accesso e si riserva la facoltà di migliorarle in qualsiasi momento; fornirà inoltre al Cliente, a richiesta del medesimo, tutte le specifiche tecniche per poter accedere alla Piattaforma MailUp® e farne correttamente uso secondo quanto previsto dal presente Contratto.

6.8 – Inadempimenti per causa di terzi. MailUp non sarà altresì responsabile per comportamenti o omissioni di terzi che pregiudichino il funzionamento della Piattaforma MailUp®, compresi, in via esemplificativa e non esaustiva, i rallentamenti di velocità o il mancato funzionamento delle linee telefoniche e degli elaboratori che gestiscono il traffico telematico tra il Cliente e la Piattaforma MailUp®.

6.9 – Servizi di terze parti. Nel caso in cui il Cliente utilizzi funzionalità della Piattaforma MailUp® messe a disposizione da terze parti, inclusi gli operatori di rete, troveranno applicazione le seguenti previsioni: MailUp permette l'accesso a tali funzionalità fermo restando che esse sono soggette a termini, condizioni e limitazioni imposte dai relativi fornitori e che in nessun caso MailUp sarà responsabile per il mancato o non corretto funzionamento delle stesse. Nel caso le terze parti cambino, sospendano o interrompano l’erogazione di tali funzionalità, MailUp potrà consequenzialmente cambiare, sospendere o interrompere l'accesso a tali servizi senza obbligo di notifica. Ulteriormente, MailUp sarà autorizzata a sospendere l’utilizzo della Piattaforma MailUp® che sia direttamente dipendente da servizi offerti da tali soggetti terzi. Resta in ogni caso salva la facoltà per MailUp, ove necessario, di avvalersi di fornitori differenti al fine di garantire la funzionalità della Piattaforma MailUp®. A tal proposito, Il Cliente autorizza MailUp a fornire a queste terze parti tutte le informazioni necessarie.

6.10 – Invio dei messaggi. I messaggi si intendono inviati quando sono inviati dalla Piattaforma MailUp® alla destinazione programmata in Console, inclusi, a titolo esemplificativo e non esaustivo: SMTP server, reti di telecomunicazioni mobili o ogni server di intermediari o API di fornitori di servizi terzi. Il Cliente prende atto ed accetta che le terze parti fornitrici potrebbero interrompere senza preavviso le prestazioni erogate a MailUp o a fornitori di MailUp. In questo caso i messaggi non verranno consegnati a destinazione, senza che ciò sia in alcun modo imputabile a MailUp. La ricevuta di recapito dei messaggi è disponibile ma non garantita: quando il fornitore di servizi o l'operatore di telecomunicazioni mobili la fornisce viene riportata in Console. Il Cliente prende atto che l’invio di comunicazioni, per le intrinseche caratteristiche tecnologiche, non è da utilizzarsi nei casi in cui la mancata ricezione di un messaggio, totale e/o entro un certo tempo, sia suscettibile di produrre un danno al Cliente o a terzi; MailUp non garantisce la consegna delle comunicazioni e la costante fruibilità della Piattaforma MailUp® e, in caso di mancato e/o ritardato recapito, o di mancanza di ricevuta di recapito, non è in alcun modo responsabile né direttamente, né indirettamente verso il Cliente e/o verso terzi. MailUp si riserva inoltre la facoltà di escludere dall’invio alcuni destinatari o gruppi di destinatari che possono compromettere la qualità dell’invio singolarmente o nel suo complesso (Es. Spamtrap).

6.11 – Limitazione di responsabilità. Fatti salvi i casi di dolo o colpa grave, la responsabilità di MailUp per inadempimento ai sensi del presente Contratto non potrà in nessun caso eccedere l’importo pari al 20% del corrispettivo pagato dal Cliente a MailUp nel periodo intercorso tra la data dell’ultimo rinnovo/scadenza della Console, o tra la Data di attivazione se non è intervenuto nessun successivo rinnovo/scadenza, e la data in cui, in vigenza di contratto, si è per la prima volta verificato il danno, rapportando il corrispettivo periodico di cui sopra proporzionalmente al periodo sopra menzionato, fino ad un massimo di 12 mesi.

Sezione 7. Crediti

7.1 – Modalità di invio e ricezione di messaggi SMS. Fermo il pagamento del canone periodico ai sensi dell’art. 4.2 che precede e fatto salvo quanto previsto dall’art. 7.2 che segue, per poter inviare SMS è necessario che il Cliente acquisti preventivamente una "ricarica" espressa in "crediti", in quantità predefinite e non scomponibili, oppure, nel caso di ricezione di messaggi SMS, che il Cliente paghi il relativo canone annuale in via anticipata. Esauriti i crediti preventivamente acquistati non è possibile effettuare invii per quella specifica tipologia di messaggi se non acquistando un ulteriore pacchetto crediti. I crediti acquistati, in caso di Console che non viene utilizzata per l’invio di email, come specificato al successivo art. 7.2, hanno una durata di 2 (due) anni dalla data di ultimo acquisto. Decorsi 2 (due) anni dalla data dell'ultimo acquisto, gli eventuali crediti residui non utilizzati saranno annullati e il relativo importo sarà trattenuto in via definitiva da MailUp, senza che alcun rimborso o restituzione siano dovuti; contestualmente tutti i dati registrati all'interno della Console non utilizzata per l’invio di email, ivi compresi (senza limitazioni) numeri di telefono, statistiche di invio, messaggi e impostazioni, comprese le keyword rilasciate al Cliente per l’invio di SMS a destinatari in paesi con specifici vincoli normativi (ad esempio USA), saranno cancellati senza alcuna possibilità di ripristino. Il Cliente ha facoltà di prolungare di altri 2 (due) anni la scadenza del totale dei crediti residui acquistando in qualsiasi momento un nuovo pacchetto di crediti. Nel caso di Console che prevede il pagamento di un canone periodico per l’invio di email e per le altre opzioni e funzionalità collegate, utilizzata anche per l’invio di SMS, la durata di eventuali crediti residui non utilizzati è determinata dalla durata della Console stessa. Pertanto la cancellazione dei dati presenti in Console per scadenza, disdetta o risoluzione del contratto intervenuta per qualsiasi motivo determinerà la contestuale cancellazione, secondo le modalità stabilite all’art. 2.7, dei crediti residui non utilizzati e di tutti i dati ad essi connessi, comprese le keyword sopra menzionate. In caso di acquisto di crediti frazionato in più soluzioni, come da conferma d’ordine sottoscritta dalle Parti o ordine online, e di mancato rispetto da parte del Cliente del piano di acquisto concordato e/o di ritardo rispetto ai pagamenti prefissati superiore a 30 (trenta) giorni di calendario, MailUp si riserva il diritto di fatturare in un’unica soluzione l’ammontare complessivo dei crediti ordinati e non ancora acquistati, e di addebitare a titolo di penale la differenza tra il prezzo unitario per credito a listino del pacchetto minimo effettivamente acquistato dal Cliente moltiplicato per il numero complessivo di crediti ordinati, meno l’importo complessivo dei crediti ordinati. MailUp addebiterà di volta in volta al Cliente un numero di crediti variabile per ogni messaggio inviato, a seconda del paese di destinazione. Il Cliente prende atto ed accetta che la determinazione del numero di crediti addebitati per ciascun messaggio inviato avverrà considerando, di volta in volta, il costo di spedizione del messaggio e, in generale, i costi connessi al servizio telefonico e/o telematico al momento dell’invio. In funzione e sul presupposto di quanto sopra, MailUp pubblica una Tabella Crediti SMS periodicamente aggiornata che riporta il numero di crediti addebitati per ogni paese, dando comunicazione in Console al Cliente di qualsiasi variazione della tabella medesima. Il Cliente si impegna a prendere visione di tale tabella prima di ogni invio di SMS, anche a prescindere dalla comunicazione di variazioni in Console, e comunque dichiara fin d’ora di accettarne le previsioni. Il Cliente prende inoltre atto e accetta che i valori riportati nella tabella sopra citata sono determinati assumendo, in ogni singola lista di distribuzione riferibile al Cliente, una ripartizione tra i singoli operatori telefonici ragionevolmente in linea con la quota di mercato da ciascuno di essi detenuta. Qualora una singola lista di distribuzione evidenziasse una ripartizione tra i singoli operatori telefonici non in linea con la quota di mercato da ciascuno di essi detenuta, l'ammontare dei crediti addebitati per gli SMS inviati alle utenze presenti in detta lista potrà essere aumentato proporzionalmente per tener conto del maggior costo connesso al servizio telefonico. MailUp potrà addebitare di volta in volta al Cliente un numero di crediti variabile per ogni messaggio ricevuto, a seconda del paese di invio e/o ricezione. Il Cliente prende atto ed accetta che la determinazione del numero di crediti addebitati per ciascun messaggio ricevuto avverrà considerando, di volta in volta, il costo di ricezione del messaggio e, in generale, i costi connessi al servizio telefonico e/o telematico applicati nello specifico paese di riferimento. Il Cliente si dichiara edotto del fatto che il maggior costo a carico di MailUp connesso al servizio telefonico si manifesterà solo successivamente alla ricezione di SMS da parte del Cliente. Il Cliente pertanto accetta che MailUp potrà addebitare al Cliente il maggior importo dovuto solo una volta noto il maggior costo a suo carico.    

Per l’invio di SMS utilizzando un mittente testuale alfanumerico di undici caratteri, altrimenti definito “Alias”, il Cliente si impegna a rispettare le previsioni delle Delibere AGCOM e del relativo Codice di Condotta cui MailUp aderisce anche in qualità di iscritta al ROC, Registro degli operatori di comunicazione. Ciò comporterà la registrazione, presso AGCOM, da parte del Cliente della scheda anagrafica corrispondente all’Alias utilizzato mediante la compilazione dell’apposito documento reso disponibile nella Piattaforma MailUp®.  In nessun caso, compresa la disdetta anticipata, possono essere rimborsati o ceduti i crediti precedentemente acquistati. Non saranno comunque inviati messaggi SMS indirizzati a numeri telefonici a tariffazione specifica o premium o a numerazioni non geografiche (a titolo esemplificativo e non esaustivo numeri che iniziano con prefisso 144/166/892/894/895/899). Nel caso MailUp fornisca, su richiesta del Cliente, un numero per l’invio e/o la ricezione di messaggi SMS, il Cliente dichiara di essere consapevole che il numero assegnatogli è e rimane di proprietà di MailUp o del terzo fornitore di cui MailUp si avvale.

7.2 – Utilizzo Console senza invio di email. La Console che, per scelta preventiva del Cliente, non viene utilizzata per l'invio di email, pertanto utilizzata per inviare SMS, oppure per analizzare messaggi email, non prevede alcun canone se non per l'eventuale estensione dell’assistenza, salvo quanto previsto dall’art. 7.1 che precede. Le opzioni aggiuntive come No Logo o Amministratori Aggiuntivi si intendono ad uso gratuito. Nel momento in cui il Cliente decidesse di attivare anche l'invio di email, con conseguente obbligo di corrispondere il relativo canone aggiuntivo ai sensi dell’art. 4.2, dovrà comunicare anticipatamente se intende continuare ad avvalersi delle opzioni aggiuntive, pagandone il relativo canone. In caso contrario tutte le opzioni verranno disattivate.

Sezione 8.  Titolarità dei dati relativi all'utilizzo della piattaforma da parte dei Clienti e condizioni di utilizzo della piattaforma stessa.

8.1 – Dati Aggregati. Come stabilito tra le Parti, MailUp detiene tutti i diritti all’utilizzo delle informazioni statistiche, dei dati e delle relative analisi in forma aggregata, derivanti dall'utilizzo della Piattaforma MailUp® da parte dei suoi Clienti. Tali dati in forma aggregata non includono dati personali e il Cliente autorizza espressamente MailUp ad utilizzare gli stessi al fine di migliorare le funzionalità della Piattaforma MailUp® ovvero a fine di informazione statistica pubblicabile sempre in forma aggregata.

8.2 – Pubblicità. Il Cliente autorizza l'utilizzo da parte di MailUp del proprio nome e logo in presentazioni, materiali di marketing, elenchi clienti, rapporti finanziari. Fatto salvo quanto previsto ai precedenti artt. 3.1 e 3.2 del presente Contratto, l’utilizzo da parte del Cliente del logo, del nome commerciale e di qualsiasi altro segno distintivo relativo alla Piattaforma MailUp® dovrà essere preventivamente richiesto dal Cliente in forma scritta e autorizzato, sempre in forma scritta, da MailUp.

8.3 – Prova Gratuita. MailUp® può offrire periodi di prova gratuita della Piattaforma MailUp® ai nuovi Clienti. Tale periodo di prova è da intendersi come finalizzato unicamente alla prova delle funzionalità, con invii limitati verso indirizzi di prova del Cliente stesso. Non è ammesso che uno stesso Cliente attivi più di 2 (due) Console di prova. Nessun costo è dovuto per usufruire della prova gratuita. La Console di prova gratuita verrà cancellata automaticamente dopo 2 (due) mesi dalla scadenza. Una volta completato l'eventuale periodo di prova gratuita, nel caso il Cliente confermi espressamente la volontà di fruire della Piattaforma MailUp®, esso è tenuto al pagamento del canone periodico anticipato in base alla forma contrattuale cui ha scelto di aderire. L'accesso alla Piattaforma MailUp® potrà essere sospeso fino al momento in cui il pagamento sia effettivamente pervenuto. Se acquistati dal Cliente, saranno addebitati anche i costi o canoni relativi a servizi aggiuntivi accessori rispetto alla Piattaforma MailUp®.

8.4 – Cessione del Contratto. MailUp avrà il diritto di cedere o comunque trasferire a terzi i diritti e le obbligazioni contenute nel presente Contratto; il Cliente, nel raccogliere il consenso al trattamento dei dati personali, si impegna a comunicare adeguatamente tale eventualità alla propria clientela. Il Cliente avrà la facoltà di cedere e comunque trasferire i diritti e le obbligazioni derivanti dal presente Contratto, previo consenso scritto di MailUp, mediante compilazione dell’apposito documento disponibile in Console ed invio dello stesso, debitamente sottoscritto, a MailUp. In ogni caso, in accordo al dettato dell'articolo 1408 del codice civile, MailUp dichiara preventivamente di non liberare l'eventuale Cliente cedente e di conservare il diritto ad agire nei suoi confronti qualora il cessionario non adempia alle obbligazioni assunte. Nel caso in cui il Cliente non adempia alle obbligazioni previste nel presente art. 8.4, MailUp potrà, a suo insindacabile giudizio:

(i) Risolvere di diritto il Contratto senza dover restituire alcunché al Cliente per l’eventuale servizio non usufruito ai sensi dell’art. 8.7;

(ii) Esigere il pagamento della somma di € 100,00 (cento/00) a titolo di spese amministrative per la gestione della pratica di recesso.

8.5 – Modalità di trattamento dei dati del Cliente. Per quanto occorrer possa, fermo restando che in base alla vigente normativa dato personale è qualunque informazione relativa esclusivamente a persona fisica, il Cliente prende atto che MailUp provvederà al trattamento dei dati (inclusi quelli relativi a propri delegati e preposti da lui designati a gestire i rapporti con MailUp), ai sensi della normativa vigente e, secondo quanto indicato dall’Informativa Privacy ex art 13 Regolamento Privacy, senza necessità di acquisire un consenso espresso da parte del Cliente  perché, inter alia, il trattamento di tali dati è necessario per dare esecuzione ad un Contratto di cui è parte il Cliente, solo ed esclusivamente per lo svolgimento dei servizi riportati nel presente Contratto.

8.6 – Validità modifiche e/o integrazioni. MailUp potrà modificare unilateralmente i Termini d’Uso e il Contratto di licenza d’uso. Ogni modifica sarà effettiva dal momento in cui verrà accettata on line dal Cliente la nuova versione degli stessi Termini d’Uso e/o del Contratto di licenza d’uso e il successivo utilizzo della Piattaforma MailUp® è da intendersi quale accettazione delle stesse modifiche e/o integrazioni da parte del Cliente. Nel caso in cui il Cliente non intenda accettare le modifiche e/o integrazioni di cui sopra, lo stesso dovrà comunicarlo a MailUp, che si riserva il diritto di risolvere il Contratto.

8.7 – Clausola risolutiva espressa. Il presente Contratto si intenderà automaticamente risolto a norma dell’articolo 1456 del codice civile, con semplice comunicazione scritta da inviarsi anche per mezzo di posta elettronica e/o PEC, nei casi di inadempimento delle obbligazioni essenziali contenute negli articoli 2.4 – Consenso dei destinatari dei messaggi, 4.2 – Corrispettivo, fatturazione e pagamenti, 8.4 – Cessione del contratto; 9.1 – Modello 231 e qualora il Cliente sia posto in liquidazione o soggetto a procedura concorsuale. La cessazione del Contratto, per i casi sopra pattuiti, avverrà di diritto al ricevimento da parte del Cliente della comunicazione con cui MailUp dichiara di volersi avvalere della clausola risolutiva espressa. Resta in ogni caso impregiudicato il diritto di MailUp ad esigere il pagamento del canone per l’intero periodo concordato e/o a trattenerlo integralmente anche se non completamente usufruito.

8.8 – Validità delle clausole contrattuali. Le clausole del presente Contratto si intendono interamente in vigore ed accettate dal Cliente anche in caso di utilizzo non oneroso e/o temporaneo delle funzionalità fornite a qualsiasi titolo da MailUp.

8.9 – Oneri fiscali. Qualunque onere fiscale derivante dall’esecuzione del Contratto è a carico del Cliente.

8.10 – Legge applicabile e foro competente. Il presente Contratto è regolato e interpretato secondo la legge italiana, e le Parti concordano espressamente che per qualsiasi controversia circa la validità, efficacia, interpretazione ed esecuzione del presente Contratto sarà sottoposta alla competenza esclusiva del Foro di Cremona.

8.11 – Clausole finali. Il presente Contratto, di cui fanno parte integrante e sostanziale tutti gli allegati indicati, abroga e sostituisce ogni accordo, intesa, negoziazione, scritta od orale, intervenuta in precedenza tra le Parti e concernente l’oggetto di cui al presente Contratto.

La circostanza che una delle Parti non faccia valere tempestivamente i diritti riconosciutegli da una o più clausole di cui al presente Contratto, non potrà mai essere intesa come rinuncia generale e tacita ai diritti e doveri nella clausola stabiliti, né impedirà a tale parte di pretendere successivamente la puntuale e rigorosa osservanza di ogni e qualsiasi clausola contrattuale.

Le Parti convengono che: (a) le comunicazioni in formato elettronico siano considerate come "scritte" allorché la normativa applicabile richieda come necessaria la c.d. “forma scritta”; e (b) le prove in formato elettronico siano ammissibili in tribunale o in qualsiasi altro procedimento di tipo quasi giudiziale tra le Parti.

Qualora una o più clausole di cui al presente Contratto sia dichiarata nulla o inefficace dalla competente autorità giurisdizionale, il restante Contratto continuerà ad avere validità tra le Parti, salvo che detta clausola abbia costituito motivo determinante nella conclusione del presente contratto.

Sezione 9. Modello di organizzazione gestione e controllo

9.1 – Modello 231. Il Cliente prende atto che MailUp ha adottato un proprio codice di condotta (il “Codice Etico”) ed un modello di organizzazione, gestione e controllo (il “Modello 231”)  in conformità  ai principi ed alle linee guida previste dal Decreto Legislativo n. 231/2001 (il "Decreto 231"). L’adozione del Modello 231 ha lo scopo di prevenire la commissione dei reati previsti dal suddetto Decreto Legislativo e di evitare l’applicazione delle relative sanzioni. Copia del Codice Etico e del Modello 231, dei quali il Cliente dichiara di conoscere i contenuti, è disponibile sul sito internet di MailUp. L’inosservanza delle disposizioni contenute all’interno del Codice Etico, del Modello 231 o del Decreto 231 costituisce grave inadempimento contrattuale e legittima MailUp a risolvere di diritto il contratto con effetto immediato, ai sensi dell’art. 8.7 del presente Contratto, fatto salvo il diritto al risarcimento dei danni.