MailUp, Piattaforma di Email Marketing
Una sola piattaforma, tanti canali per comunicare. Scegli il modo migliore per parlare con i tuoi clienti.PROVALO GRATIS

Osservatorio Statistico:
lo stato attuale e futuro dell'email marketing

MailUp svela lo stato attuale e futuro dell’email marketing in Italia presentando uno studio annuale che analizza oltre 3 miliardi di messaggi di 6.425 aziende


Milano, 28 giugno 2011 - MailUp, società italiana specializzata in applicazioni per il Direct Marketing, delinea lo stato attuale e futuro dell’email marketing e presenta i risultati di un Osservatorio Statistico condotto dall’azienda, prendendo in esame i messaggi inviati dai clienti MailUp dal 1 gennaio 2010 al 31 dicembre 2010.


Grazie all’ampiezza del campione considerato, che comprende oltre 3 miliardi di comunicazioni inviate da parte di 6.425 aziende di tutti i principali settori, l’Osservatorio offre una visione completa delle più diffuse modalità di utilizzo e dei principali trend dell’email marketing, mettendo in luce best practice e ambiti di utilizzo ancora immaturi, sia su base territoriale, sia per industry.


Per la prima volta in questo studio, i dati di invio delle email sono stati studiati non solo in forma aggregata per settore, ma anche secondo parametri quali la tipologia dei messaggi e il mercato di riferimento. Da qui la possibilità di intendere l’Osservatorio, non solo come un’attenta e inedita analisi statistica capace di offrire una panoramica esaustiva dello stato attuale dell’email marketing, ma anche e soprattutto come uno strumento strategico per le aziende alla ricerca delle migliori modalità per raggiungere i propri obiettivi di business, come l’aumento di traffico sul sito aziendale e del numero di utenti del proprio database, informare gli stakeholder, aumentare la brand awareness, incentivare all’acquisto attraverso un utilizzo efficace dell’email marketing.


Il primo elemento significativo emerge dal raffronto delle modalità di utilizzo e dei rispettivi risultati raggiunti – in termini di Click Through Rate e Open Rate - dalle tre principali tipologie di messaggio email: newsletter, DEM (Direct Email Marketing) e transazionali, ovvero messaggi email con contenuto personalizzato inviati in modo automatico a singoli destinatari.


Un altro aspetto interessante messo in luce dall’Osservatorio è la diversa “reattività’” all’email su base geografica: tra le regioni più attive compaiono Piemonte, Puglia e Sardegna con percentuali che si avvicinano al 30%, mentre in Trentino Alto Adige e Valle D’Aosta si registrano tassi più bassi.


Passando invece all’analisi del comportamento degli utenti per macro categoria merceologica, emergono percentuali che evidenziano comportamenti molto differenti tra un settore e l’altro come, per esempio, il settore No Profit che in questo caso la parte del leone, evidenziando un interessante 23% di utenti attivi.


Non meno importanti sono i dati relativi alle performance dell’email marketing in relazione alla stagionalità e i tempi di apertura dell’email da parte degli utenti.


Per saperne di più su questo argomento scarica l’Osservatorio Statistico.

Osservatorio Statistico