Comunicati stampa
27 Giugno 2019 | di MailUp

MailUp lancia “Dati personali: istruzioni per l’uso”, il corso online tenuto dall’Avvocato Marco Maglio

In 13 lezioni, il corso accompagna le aziende tra i principi fondamentali del GDPR con un approccio operativo, per indirizzare le aziende alla corretta attività di trattamento e alla valorizzazione dei dati personali.

Scarica il comunicato stampa

MailUp presenta Dati personali: istruzioni per l’uso, il corso online che accompagna le aziende tra i principi operativi necessari ad allineare le proprie strategie alle disposizioni del GDPR, il Regolamento generale sulla protezione dei dati operativo dal 25 maggio 2018.

Tenuto dall’Avvocato Marco Maglio – Presidente dell’Osservatorio Europeo sulla Data Protection e fondatore di Lucerna Iuris –, il corso si articola in 13 lezioni che si addentrano tra i principi cardine della normativa, utili a scongiurare eventuali sanzioni, valorizzare i dati e massimizzare il potenziale delle informazioni.

Tra i temi toccati: i concetti base, tecnici e giuridici del trattamento, con un focus sulla figura dell’interessato; gli elementi fondamentali per condurre un trattamento conforme al GDPR; i principi del trattamento; le modalità operative della privacy by design e privacy by default; il principio trasversale della trasparenza; i diritti degli interessati che la legge garantisce; l’accountability e le figure chiave del trattamento; in chiusura, la lezione dedicata alle eventuali sanzioni (civili e amministrative) applicabili a chi non rispetta le regole.

Stefano Branduardi​, Marketing Director di MailUp, commenta: “Parlare di rispetto dei dati significa parlare di rispetto delle persone: consumatori, clienti, potenziali tali, fornitori e collaboratori, il cui rispetto dei dati permette alle aziende di basare la relazione sul rispetto, la fiducia, la trasparenza. Con questo corso vogliamo avvicinarci al GDPR in modo concreto, pratico, operativo, per dare alle aziende le linee guide con cui gestire al meglio le attività di trattamento e sfruttare il potenziale dei dati personali ”.

Scarica il comunicato stampa