Comunicati stampa
19 Giugno 2019 | di MailUp

MailUp lancia la guida Messaging Apps per gli E-commerce

Il contenuto traccia i cinque step operativi con cui gli store online possono mettere a punto e avviare una strategia sulle app di messaggistica, per comunicare collezioni e novità in catalogo.

Scarica il comunicato stampa

MailUp presenta Messaging Apps per gli E-commerce, la guida dedicata agli store online, per accompagnarli alla creazione di una strategia di marketing su Messaging Apps.

Concepita con un taglio agile e pratico, la guida si pone l’obiettivo di guidare gli e-commerce alla definizione di una strategia di Marketing Conversazionale con cui sfruttare la costante espansione dello shopping da mobile: un trend che – secondo gli Osservatori Digital Innovation del Politecnico di Milano – cresce del 32% anno su anno, arrivando a pesare quasi il 50% nella vendita di prodotti.

Con questo indirizzo operativo, la guida accompagna gli store online tra le cinque azioni fondamentali per mettere a punto e avviare una strategia per Messaging Apps: dalla raccolta dei contatti alla creazione di un automatismo con cui notificare ogni nuovo arrivo in catalogo; dalla definizione del layout del messaggio alla creazione di campagne speciali dedicate a momenti chiave dello shopping online (saldi stagionali, Black Friday, Natale); infine, come ultimo step, i tre passaggi per lanciare un canale Telegram dedicato ai clienti fedeli.

La guida Messaging Apps per gli E-commerce è gratuita; per scaricarla è sufficiente compilare il form nella pagina dedicata.

Stefano Branduardi​, Marketing Director di MailUp, commenta: “C’è un canale che gli e-commerce si troveranno sempre più a dover presidiare: quello delle app di messaggistica, che oggi possono schiudere alle aziende tutto il potenziale del Marketing Conversazionale. Con la guida che presentiamo oggi vogliamo mostrare agli e-commerce quanto sia semplice mettere a punto e lanciare una strategia per Facebook Messenger e Telegram. Sono cinque operazioni, tanto semplici quanto decisive, per portare prodotti, collezioni e cataloghi nei luoghi dove, realmente, avviene la conversazione tra le persone, dove tutti noi – intesi come consumatori – vorremmo ricevere i prodotti dei brand che amiamo”.

Scarica il comunicato stampa