30 Settembre 2019

MailUp lancia l’ebook La personalizzazione delle email

Il contenuto traccia un percorso teorico e pratico all’interno delle attività di personalizzazione, tra vantaggi, obiettivi e tecnologie per migliorare il ROI grazie a campagne email rilevanti.

MailUp presenta La personalizzazione delle email, l’ebook dedicato alle attività e agli strumenti utili alle aziende per inviare campagne email ritagliate sul singolo destinatario.

Concepito con un taglio sia teorico chepratico, il contenuto ha l’obiettivo di accompagnare le impreseall’implementazione di una strategia dipersonalizzazione nel proprio piano di Email Marketing; un’attività che –nonostante venga percepita da quasi unterzo delle aziende come “il più importante elemento di marketing neglianni a venire” (fonte: eMarketer Report) – presenta in Italia un livello diadozione ancora ridotto.

In sei capitoli, l’ebook si inoltra tra ivantaggi della personalizzazione,gli obiettivi di marketingconseguibili (branding, nurturing, conversione, fidelizzazione), le tecnichecon cui raccogliere le differenti tipologiedi dati e gli strumenti attraversocui mettere a punto la personalizzazione sui diversi livelli dell’email: testi,blocchi di contenuto, prodotti correlati e raccomandati, customer journey.

L’ebook La personalizzazione delle email è gratuito; per scaricarlo è sufficiente compilare il form all’indirizzo dedicato.

Stefano Branduardi​, Marketing Director di MailUp, commenta: “Con l’ebook che presentiamo oggi vogliamo mostrare alle aziende quanto poco ci voglia a implementare un processo di personalizzazione all’interno di una strategia di Email Marketing. Quello che ci ha spinto ad approfondire il tema – e che ha guidato lo sviluppo tecnologico sulla piattaforma MailUp nell’ultimo anno – è la consapevolezza del profondo impatto che la personalizzazione ha a livello di risultati: migliorando la rilevanza delle email per ciascun destinatario, la personalizzazione consente di provocare un effetto a cascata sulle principali metriche di Email Marketing: dalle aperture ai clic, fino al tasso di conversione”.

Scarica il comunicato stampa