IP – Internet Protocol

Internet Protocol. È un numero (es. 93.174.65.10) composto da quattro cifre da 0 a 255, che identifica univocamente un pc, un server o qualunque altro dispositivo collegato in internet. Esistono IP pubblici, quindi direttamente assegnati univocamente da organi (come il RIPE), e indirizzi IP privati, che sono cioè “nascosti” dietro un IP pubblico. Questo è dovuto al fatto che il numero di IP è limitato rispetto al totale dei pc nel mondo. Gli IP privati infatti non sono univoci. Ad esempio in Italia Fastweb consente l’attivazione di un IP pubblico dedicato solo dietro pagamento. In caso contrario, ogni utente ha un IP privato, non raggiungibile dall’esterno e un IP pubblico, condiviso (shared) con migliaia di altri utenti Fastweb. L’IP pubblico può essere a sua volta dinamico o statico. Se dinamico, può variare nel tempo (ad esempio ogni volta che si effettua una connessione alla rete). Con l’arrivo dello standard IPv6, si supereranno le limitazioni attuali degli indirizzi IP e probabilmente ogni dispositivo potrà avere un indirizzo statico pubblico. Gli indirizzi IP sono spesso raggruppati in classi. Ad esempio 93.174.65.0/24 significa tutti gli IP dal 92.174.65.0 al 92.174.65.255. Perché 24 rappresenta una classe di 256 IP? Basta fare 32-24=8. E quindi 28 = 256.
  • OVS
  • LoveTheSign
  • Yamaha
  • BPM