Comunicati stampa, Investor Relations
22 gennaio 2015 | di Iris Gavazzi

Investor Day: le immagini, il video e i consigli di Franck Le Ouay

Non esiste decalogo, ricetta o formula universale che possa garantire il successo di un’idea. Ciò che conta è iniziare – possibilmente dove abitate, dove sono i vostri amici e dove avete un team in cui credete. Partite dall’inizio e non fidatevi troppo dei consigli altrui: solo voi conoscete la vostra azienda e solo voi sapete dove volete arrivare”. A raccontarlo non è un anonimo imprenditore, ma l’ex ragazzo Franck Le Ouay, matematico esperto di algoritmi scalabili e co-fondatore nel 2004 di Criteo, ex startup di  advertising online approdata nel 2013 sul listino NASDAQ. Oggi la società conta oltre 1.000 dipendenti, 800 milioni di dollari di fatturato e una market cap. di 2,47 miliardi di dollari – di sicuro, una delle storie digitali europee di maggior successo dell’ultima decade insieme a Skype.
FullSizeRender (1)
Da sinistra: Francesco Mantegazzini (Italian Angels for Growth), Franck Le Ouay (co-fondatore Criteo), Emil Abirascid (giornalista e innovatore), Nazzareno Gorni (CEO MailUp)
 

MailUp Investor Day #2

Il matematico prodigio che si autodefinisce “Internet Entrepreneur excited to change the world, one project at a time” è stato uno dei protagonisti con Nazzareno Gorni e Nico Sica del secondo MailUp Investor Day, gli appuntamenti ideati per la community di investitori e amici di MailUp. L’evento, ospitato dal Politecnico di Milano-Bovisa, è stato introdotto da Raffaello Balocco, professore associato di Ingegneria Gestionale nonché responsabile Scientifico Osservatorio ICT&PMI. Tema di confronto per esperti e appassionati, la possibilità di ripetere nel vecchio continente modelli virtuosi di aziende digitali miliardarie. Nella prima parte dell’evento, Nazzareno Gorni e Nico Sica hanno ripercorso le tappe principali del 2014 offrendo un’anticipazione sugli sviluppi futuri dell’azienda. La seconda parte, dedicata all’intervento di Franck Le Ouay, si è conclusa con le domande del pubblico. In platea esponenti del mondo finanziario e della stampa specializzata, oltre a volti noti del network internazionale di startup.

I consigli di Franck

In Europa è dunque possibile ripetere l’avventura impreditoriale di Franck – da startup a NASDAQ – e a quali condizioni? I consigli del genio predittivo francese non si sono fatti attendere: semplici, di buon senso e pieni di entusiasmo. Per chi cerca un’idea vincente, basta dare un’occhiata ai bisogni umani; per chi l’idea ce l’ha già, vincere la paura di sognare in grande e soprattutto: iniziare subito a realizzarla. Perché dunque avviare una società in Europa? “Perché qui ci sono moltissimi talenti” – e se lo dice lui, c’è da credergli.

I video dell’evento

Se vi siete persi l’evento, qui trovate in sequenza gli interventi di Raffaello Balocco, Nazzareno Gorni e Nico Sica, e Franck Le Ouay.   E voi cosa ne pensate? È ancora possibile creare una “one billion company” in Europa?